Profilo critico dell’artista di Vito Sutto

strade_del_cuore

L’esplosione di colori di Tiziana Tracanelli suggerisce anche l’ipotesi dell’implosione, nel senso che le accensioni cromatiche deflagrano all’esterno ma anche esplodono dentro, rompono l’argine della materia e fluiscono in una dilatata quasi devastante espressione di oro di argento di rosso e di giallo.

Qualche volta l’autrice di esprime con una circolarità gestita attraverso un ritmo profondo in cui come da un vortice si stagliano i verdi e gli azzurri; la tensione circolare sembra far emergere il valore assoluto del mondo con la sua incommensurabilità  che ne consegue ; infatti la circolarità e’ sempre un dato finito che tuttavia possiede al suo interno un quid infinito e improbabile.

Mi pare che Tiziana Tracanelli vada a cercare quel l’infinito equivoco e improbabile , quel solco tracciato nella storia che scava in se stessa per raggiungere l’oltre.

Il turbinio vorticoso in certi quadri si nutre di un tratto cromatico spesso ribadito , una traccia quasi sottolineata , rimarcata, mentre il volume si carica di peso e si gonfia nella dinamica di ciò che assomiglia ad un vento che muove.

L’autrice sembra sollecitata da richiami esotici dai quali proviene l’incanto e la fantasia, nei quali di stempera l’euro centrismo storico artistico che pervade in tutti noi; tra le sue opere mi affascina particolarmente “Silver heart” il cuore d’argento che induce alla preziosità non leziosa che si nutre di materia stesa con generosa gestualità che schiva il luogo comune e che si gioca su un temperamento cromatico .

Le sue opere mi paiono metafora di una libertà ricercata per la quale l’inseguimento prosegue, per la quale il traguardo non è raggiunto , esso è forse la’ a Bali in Indonesia o qui nel cuore prezioso e luminoso , senza luoghi comuni, fuori dagli stereotipi ma anche dagli ingorghi tecnologici che negano la fantasia e il sentimento non permettendo all’io di volare .

Vito Sutto